leggende-originiIl melograno è una pianta della famiglia delle Punicaceae che ha le sembianze di un cespuglio con foglie piccole e lunghe di colore verde, che può raggiungere un’altezza di 4 metri.

Originario di una regione geografica che va dall’Iran fino alla zona himalayana dell’India settentrionale, è oggi presente nell’intera zona mediterranea e in alcune regioni del nord-america.

La Melagrana non è altro che il frutto del Melograno ed il suo cuore – gli ARILLI – contengono un succo dolce e dissetante, ricco di proprietà salutari.
Si dice che il melograno fosse la rappresentazione del sangue del dio DIONISIO, e AFRODITE, la dea dell’amore, lo avesse piantato sulla terra in suo onore. Il suo frutto, fin nell’antica Grecia, è stato considerato il “frutto della fertilità”: le spose lo utilizzavano per una predizione sul numero di figli che sarebbero stati messi al mondo e l’intrecciare piccoli rami tra i capelli era l’augurio di fecondità e di abbondanza.

Ai giorni nostri abbiamo invece la certezza delle sue proprietà: numerose recenti ricerchi, attribuiscono alle radici proprietà antibatteriche e al frutto – ricco di sostanze polifenoliche antiossidanti – proprietà curative per le patologie vascolari. Ulteriori studi hanno evidenziato che la Melagrana ha anche un effetto gastro-protettivo sullo stomaco.

Bello e buono? Sembrerebbe proprio di si!